Chi fuma al lavoro è meno producente.

Così in Giappone si premiamo i dipendenti non fumatori regalando loro 6 giorni di ferie in più all’anno.

Negli anni Sessanta un giapponese su due fumava.

Negli ultimi decenni la percentuale si è considerevolmente abbassata, anche se il Giappone resta uno dei Paesi con il più alto numero di fumatori al mondo.

Uno dei motivi, come viene spiegato nel video, è legato alla multinazionale giapponese del tabacco, la Japan Tobacco (Camel, Winston), una volta monopolio di Stato e ora controllata per un terzo dal governo.

Tra le varie iniziative promosse nel Paese contro il fumo, c’è quella di un’azienda che ha deciso recentemente di premiare i propri dipendenti non fumatori: 6 giorni di ferie all’anno in più.

6 giorni di ferie in più a chi non fuma

Chi fa la pausa-sigaretta lavora di meno. E un’azienda giapponese dà 6 giorni di ferie in più a chi non fuma. Che ne pensate?

Gepostet von Focus am Montag, 17. September 2018

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *